A tutti i possessori di criptovalute italiani: usate Blockpit – il vostro strumento fiscale per le criptovalute e andate sul sicuro nel 2023

Secondo la proposta di bilancio per il prossimo anno fiscale, il nuovo governo italiano intende imporre una tassa del 26% sulle plusvalenze derivanti dal trading di criptovalute. Gli italiani saranno presto tenuti a dichiarare i loro beni digitali e a pagare il 14% di tasse sulle loro proprietà.

A partire dal 2023, l’Italia applicherà un’imposta sulle plusvalenze del 26% sui profitti delle criptovalute. I detentori di criptovalute saranno tenuti a pagare il 14% di interessi sulle loro partecipazioni e a rendere note le loro posizioni. L’imposta sarà applicata solo sui profitti superiori a 2.000 euro.

Finora le criptovalute sono state soggette a una normativa fiscale sulle valute estere molto più bassa. L’aumento dell’imposta sarà senza dubbio un dispiacere per gli investitori del Paese, in quanto i loro guadagni in conto capitale saranno ridotti. La modifica della normativa fiscale interesserà il 2,3% della popolazione italiana, ovvero circa 1,3 milioni di persone, che possiedono criptovalute. Anche se non è molto chiaro come sia strutturato il regolamento, Blockpit lo coprirà per essere il vostro software fiscale numero uno per le criptovalute.

In base alle attuali norme fiscali, i beni e i token digitali sono classificati come valuta estera in Italia, che viene tassata con un’aliquota ridotta. Il disegno di legge aggiunge anche requisiti di trasparenza alle criptovalute. Un buon passo avanti verso un futuro regolamentato.

➡️  Tutti i cittadini italiani che possiedono criptovalute dovranno quindi presentare in futuro una dichiarazione dei redditi all’Agenzia delle Entrate. Dovranno tenere un registro di tutte le loro transazioni in criptovalute per avere a disposizione le informazioni in caso di successive richieste di informazioni. Per evitare che gli italiani debbano scrivere lunghi elenchi in Excel, possono anche utilizzare Blockpit.

Se utilizzate il nostro software di criptotassazione Blockpit, riceverete un report specifico per la legge italiana, con il quale potrete rivolgervi direttamente all’Agenzia delle Entrate. A proposito: Blockpit è disponibile anche in versione gratuita! Il software fiscale per criptovalute di Blockpit importa i dati da tutti i vostri exchange e portafogli in modo completamente automatico tramite interfaccia API. E naturalmente funziona anche in formato CSV. Fino a quando non sarà necessario consegnare la dichiarazione dei redditi italiana, Blockpit avrà generato un rapporto fiscale specifico per paese per tutti gli utenti italiani. Quindi registratevi ora, collegate i vostri portafogli e le vostre borse, scaricate il vostro rapporto fiscale e risparmiate!

Registratevi gratuitamente e andate sul sicuro!

Siete già registrati? Log In

Twitter
Telegram
LinkedIn
Facebook

Diese Beiträge könnte dich auch interessieren

Haftungsausschluss: Die in diesem Blog-Beitrag bereitgestellten Informationen dienen nur der allgemeinen Information. Die Informationen wurden nach bestem Wissen und Gewissen vervollständigt und erheben weder Anspruch auf Richtigkeit noch auf Genauigkeit. Für detaillierte Informationen zu Krypto-Regulierungen empfehlen wir, einen zertifizierten Rechtsberater im jeweiligen Land zu kontaktieren. Sollten Fragen auftauchen, können Sie uns gerne über unsere Social-Media-Kanäle kontaktieren.

Krypto Steuern müssen nicht kompliziert sein

Wir helfen bei der Berechnung von Steuern auf Bitcoin & Co.
Das große Blockpit Oster-Gewinnspiel!
Der Osterhase und Blockpit verlosen exklusive Preise im Gesamtwert von über 2.500 Euro. Aber nur noch bis zum 19. April.